racconti brevi

FAMIGLIA UNITA O QUASI

di Elena Pulvirenti

Erano due gemelli, si assomigliavano come due gocce d’acqua. Da piccoli erano molto legati e tanti li invidiavano per il rapporto che avevano. Arrivati in età adulta però, ognuno prese una strada diversa dall’altro. Luigi si era laureato in medicina e lavorava in un piccolo studio della sua povera città, si era sposato con una donna, con la quale aveva avuto due figli: Gianmarco che studiava al terzo anno di università e Sofia che frequentava l’ultimo anno di liceo. Era una famiglia molto unita e solidale. Marco invece era diventato un uomo d’affari, viveva in una grande città ed era sposato ma non aveva avuto figli. Per lui erano importanti solo i soldi. Passava molto tempo fuori casa, tradiva la moglie e non aiutava nessuno.

Una sera Marco e sua moglie mentre ritornavano da una festa fecero un grave incidente in moto. Furono portati subito in ospedale; Luigi con la sua famiglia si precipitò a trovare il gemello e poco dopo arrivarono i genitori della moglie di Marco. Erano tutti in panico, nella sala si respirava tantissima ansia, quando uscirono i medici e diedero la brutta notizia della morte dei coniugi. Una marea di lacrime scese, si sentirono urla: erano entrati in una fase di disperazione. Passarono alcune settimane e si dovette decidere a chi spettava l’eredità. Spettò al fratello Luigi, che all’inizio non volle accettare, ma che alla fine prese il denaro per pagare gli studi ai figli. Trovandosi tutti questi soldi la sua vita cambiò. Luigi dovette fidarsi dei vecchi colleghi per gestire le ditte che aveva il fratello, però non si accorse che approfittarono della sua ingenuità e lo derubarono, soprattutto i suoceri di Marco. Suo figlio, Gianmarco, venne ingannato dai nuovi amici che lo spinsero ad abbandonare gli studi e ad utilizzare la ricchezza per ottenere tutto ciò che voleva, così divenne un giovane viziato e senza una possibile carriera davanti a sé. La moglie abbandonò tutto e si dedicò solo a se stessa. Solo la figlia restò uguale a prima, continuò gli studi, si sposò e andò a vivere a Parigi. Fu così che ogni componente della famiglia prese una strada propria e non fu più unita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...