riflessioni

Voglia d’estate

di Serena Mazzoni

La “via dei bagni” a Marina, così mi piace chiamarla. Sì, direi che questo sia il mio posto speciale. La parte che preferisco costeggia l’entrata negli stabilimenti balneari, dall’inizio del porto fino alla Rotonda; altrimenti continuerebbe anche molto più avanti. Lungo tutta questa strada c’è un muretto su cui chiunque può sedersi, con i cespugli usati come schienali che aprono la vista alla pineta principale.

Il momento migliore, secondo me, è d’estate: l’odore di salmastro che arriva dal mare, il sole forte che picchia sull’asfalto e ti scalda, il vento leggero che accarezza il viso e i capelli. Al tramonto tutto si colora di arancione, talvolta un arancione tenue, talvolta un arancione molto acceso, con delle sfumature rossastre.

Verso sera si vedono anche gli ultimi rimasti in spiaggia che abbandonano gli ombrelloni per tornare a casa, tutti con il sorriso e con un’espressione serafica e rilassata che quasi solo d’estate si vede dipinta sui volti.

Ho bellissimi ricordi di questo posto: infatti, anche solo passandoci, mi ritorna alla mente la sensazione di tranquillità e spensieratezza tipica di quelle giornate così libere, che ogni volta suscitano la nostalgia che tutti conosciamo.

Mi rammento inoltre di momenti, attimi di assoluta serenità, fermi nel tempo, perché impressi nella mia memoria che ogni tanto rispolvero. E mi immergo così di nuovo nella mia felicità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...