NNLC Notte Nazionale del Liceo Classico

#classiciantivirusNNLC

Seneca, De tranquillitate animi, 4, 5-7

Lettura a cura di Giada Bernabé

“Che ne diresti di voler militare solo come generalissimo o come tribuno? anche se altri terranno la prima linea, e la sorte ti avrà posto fra i triarii, di là combatti con la voce, con l’incitamento, con l’esempio, e con il coraggio: anche con le mani tagliate trova modo di soccorrere i suoi colui che resiste e aiuta con il suo grido. Tu fai qualcosa di simile: se la sorte ti ha allontanato dai primi ruoli della vita pubblica, tieni duro lo stesso e aiuta con la tua voce, e se qualcuno ti comprime la gola, resisti ancora e aiuta con il silenzio. Non è mai inutile l’opera di un buon cittadino: lo si ode e lo si vede, con lo sguardo, col cenno, con la costanza silenziosa, con l’incedere stesso, egli serve.
Come sono salutari certi rimedi che giovano col solo odore senza bisogno di gustarli e toccarli, così la virtù diffonde il suo effetto anche di lontano e stando nascosta. E quando spazia e ha piena disponibilità di se stessa, e quando ha sbocchi precari per espandersi ed è costretta ad ammainare le vele, sia essa inerte e silenziosa e chiusa in un angusto carcere oppure libera, in qualunque stato si trovi, ella giova sempre.”

Giada Bernabé partecipa al progetto #classiciantivirusNNLC

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...