Comunicazioni

Nonostante le difficoltà…siamo ancora qua

di Martina Teti

Continuiamo a vivere in un periodo particolarmente difficile. C’è chi lo affronta con positività e chi invece ne è rimasto segnato in modo incancellabile.

Persone che hanno perso dei cari, altre che, pur non avendo ancora sperimentato sulla propria pelle la perdita di un affetto, sono tuttavia preoccupate per i numeri fuori controllo di malati, emergenze, aumenti in tutto il mondo di contagi. Sono tutti dati che, anche senza volerlo, la nostra mente ha immagazzinato, immagazzina e sta ininterrottamente elaborando.

Siamo stati bombardati di notizie, prima vere poi false, ci veniva data una certezza e poi smentita. Ricordo ancora quando a marzo credevo che le scuole sarebbero state riaperte in una decina di giorni…come ero felice di prendere una pausa da quello stress! In seguito la faccenda si è fatta più seria, la riapertura delle scuole sembrava una luce in fondo alla galleria che però a ogni momento s’allungava inesorabilmente. Tutti, in modi certamente diversi, abbiamo cercato delle strategie per evadere dal lockdown, chi leggendo libri, ascoltando musica, chi guardando film. Come molti anche io ho trovato la mia valvola di sfogo, come sempre nella scrittura. Tempestavo la mia professoressa di italiano con mail piene zeppe di poesie, non credo di aver mai scritto così tanto in così poco tempo. Sin da piccola – devo confessare – tenevo per me i miei scritti e invece ho iniziato, grazie a questo momento particolare della mia vita, a pubblicarli sul blog della scuola. Credo che questa scelta improvvisa e coraggiosa sia in gran parte dovuta al fatto che, essendo separata da tutti e tutto, abbia cercato di mantenere la mia presenza viva nel mondo.
Eravamo gli abitanti di quattro mura e nient’altro, le strade delle metropoli vuote come non sono mai state, la maggior parte delle attività produttive con le porte sigillate, nessuno che più si godeva il pizzicore del vento nei parchi.  Come se ci avessero spento la luce, il buio.

È stato proprio questo blog che mi ha dato la spinta giusta per riaccendere la luce, almeno nella mia stanza, di questo ne sono grata …..perché altrimenti chissà quando avrei iniziato a far leggere le mie poesie alle altre persone!
Adesso sono felice che lo stress scolastico sia tornato, come anche la frenesia di confrontare le risposte date alla fine del compito di matematica e poco importa se sia andato male o bene: mi mancava guardare i visi complici dei miei compagni, prendere l’autobus e lamentarmi quando non arriva in orario. Questa era la vecchia routine che stava pian piano tornando ad essere normalità, ma siamo vivendo nuovamente un periodo incerto, una sorta di semi – lockdown…

So che comunque non potrò fare a meno di aggiungere, in una modalità nuova, anche il tassello ScriveREpetti alla mia giornata.

Quindi vi invito tutti a seguire il blog numerosi, ora che sta riaprendo i battenti.

D’ora in avanti potrete far pubblicare i vostri scritti e non solo! Infatti molte volte è capitato che siano stati pubblicati disegni o schizzi di giovani artisti che frequentano la scuola.

Inoltre se vi venissero in mente nuove idee, non abbiate timore: parlatene con i vostri professori e professoresse per aiutarvi a realizzarle. In ogni caso se aveste qualcosa di bello nascosto tra le pagine di un diario o sotto al letto, tiratelo fuori, condividete con il mondo la vostra arte.

E se volete dare una mano nella cura del blog siete i benvenuti!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...