sonetti

Il mare blu, autunnale e solitario

di Benedetta Parodi

 Il mare blu, autunnale e solitario
 che fa del rumore il proprio silenzio,
 come te lotta i mostri del calvario 
 che fanno del pericolo l’assenzio.
  
 Sfogliando le pagine del diario,
 riaffiori nei pensieri te Venanzio
 di platonico amore immaginario 
 dissoltosi nel tempo e nello spazio.
  
 Ho amato e ricercato quel sorriso,
 ho amato la tua dolcezza finta,
 ho amato quell’assente debolezza.
  
 I discorsi, un falso Paradiso
 per l’illusione, quella ora respinta
 si sono dissolti con amarezza.