frammenti di pensieri

Perenne mania

di Anonimo del Sublime

Sfinita poso la matita
prosciugata dal foglio
che senza volerlo
tutto di me tira fuori.
È quasi un'ossessione
far passare la mano sulla carta
come è necessità bere l'acqua.
Se smettessi, starei in agonia
per poi cedere e accogliere
le lettere nella mente.
E anche se non le imprimi
intere essenze si formano
restano appese ad un filo
premono
spinte dal vento
per volare sul bianco
e mai essere dimenticate.
È divertente a volte
far la lotta scherzando
alla mia voglia di scrivere.