riflessioni

Chi siamo noi

di Benedetta Parodi

Ma chi siamo noi? Questa è una domanda apparentemente semplice, che però in questo periodo è risultata causa di numerose contraddizioni ed opinioni diverse.

Siamo le macchie di un mondo che vuole cancellarci, levandoci con un solo gesto la nostra gioventù. Proprio quella che oramai è stata inglobata dalla tecnologia, prima un’amica, ora ciò che ci consente di aprirci uno spiraglio di normalità. Siamo le ombre di persone, che spavalde vivono solo l’attimo, calpestandoci, e non pensando al futuro di altri, senza sapere però che le ombre nella seconda parte della vita diventeranno più lunghe, toccando ciò che loro stessi non potranno. Ombre con la voglia di scoprire, dove ogni anno che passa non è un peso, ma serve per spronarci ad andare avanti.

Siamo i colpevoli innocenti di un male più grande di noi, che piano piano ci sta logorando, facendoci alzare ogni mattina, pensando non più a ciò che vorremmo fare, ma a ciò che eravamo. Un ricordo che infatti è troppo vicino per sentirne la nostalgia, ma troppo lontano per sfiorarlo solo un’altra volta.

Siamo i testimoni di una situazione che solo noi sapremo raccontare; vissuta da ragazzi graffiati dalla menzogna e rinchiusi tra il carcere delle proprie mura di casa, da dove vedevano sempre di più svanire la propria quotidianità, quasi come una tempesta dove si vedono le nuvole correre veloci senza mai fermarsi. Quella vita che fino a due giorni fa governavamo con una mano, come padroni del mondo, e che rendevamo alla nostra portata con un solo schiocco di dita, ora sembra un miraggio, che ogni volta che ci si è vicino, subito svanisce.

Siamo anche quella lacrima carica di dolore e tristezza che ogni volta cerchiamo di trattenere ed asciugare per evitare che scendendo riapra ferite che non sapremmo più come ricucire.

Questi siamo noi, splendidi puzzle carichi di vita ed emozioni a cui piano piano stanno togliendo il bordo. Spero che il mondo riesca a riscoprirli dentro una stanza buia e a valorizzarli, facendoli tornare al loro aspetto migliore.